Senza miliardi ma con impegno e competenza (Comunicato Stampa)

È emersa la grande capacità attrattiva della nostra proposta politica insieme alla netta percezione della credibilità che abbiamo nell’offrire proposte concrete e fattibili per il governo della città, fuori dagli schemi triti e opachi ai quali ci ha abituato l’attuale Amministrazione Comunale ma distanti, anche, dalla logica della semplificazione delle immense difficoltà di questa fase che caratterizza un’importante quota delle altre proposte alternative.

Molti temi importantissimi non hanno trovato spazio adeguato in questi confronti: dal problema dell’alta tassazione locale agli errori compiuti nella programmazione urbanistica (citiamo solo a titolo di esempio lo scandalo di Villa Bocchini, le urbanizzazioni in zona esondabile al ponte o le villette a schiera invendute a Migliano), dalla riorganizzazione delle partecipate comunali alla gestione della Protezione Civile, dai drammatici problemi di viabilità soprattutto nella zona nord alla riprogrammazione degli eventi culturali come ‘Musica per i Borghi’ in una forma più utile al nostro tessuto culturale e  commerciale.

Come per le proposte sul lavoro illustrate nei precedenti articoli (per il programma completo vedi il sito internet www.altramarsciano.it), per ognuno di questi temi abbiamo altrettante proposte strutturate e credibili. Prendiamo, a titolo di esempio, la tematica del necessario abbassamento delle tasse locali. L’A.C. ancora non ha introdotto la nuova tariffa sui rifiuti ma si è basata sui calcoli della vecchia TARSU; quello che non ci dice è che a Novembre ci sarà una stangata relativa alla obbligatoria entrata in esercizio della TARI. Il concetto di fondo è che la copertura delle spese di gestione dei rifiuti dovrà essere completamente a carico degli utenti. Grazie a quest’ennesimo regalo della classe politica nazionale, così ben rappresentata a Marsciano dalle larghe intese locali, questo si trasformerà in un aumento considerevole della tassazione locale su privati e imprese. L’unico metodo realistico per l’abbassamento della tariffa sarà quello di spendere meno per la raccolta dei rifiuti mediante l’adozione della proposta di legge ‘Rifiuto zero’ attraverso l’istituzione di un polo del riuso dei materiali integri e con la valorizzazione dei materiali differenziati (alluminio, carta, vetro,plastica) fuori dal consorzio CONAI. Il CONAI (gestito con le italiche logiche spartitorie che ben conosciamo) realizza un utile fuori scala ma corrisponde una miseria per tali materiali che noi differenziamo con grande spesa e fatica. In ogni caso dovremo assicurare a tutti gli esercenti che rimangono nei nostri centri storici condizioni di esenzione e premialità sulle tariffe come riconoscimento alla funzione sociale che assolvono.

Questo è solo un esempio delle soluzioni che abbiamo per Marsciano. Senza bisogno di fondi miliardari ma utilizzando impegno e competenza.

Invitiamo tutti i cittadini a vedere questa grande opportunità di cambiare finalmente l’amministrazione del Comune senza avventurismi e nel segno della competenza.

 Ricordiamo, inoltre, a tutti che il voto disgiunto permette di votare qualunque candidato a sindaco e qualunque candidato consigliere comunale indipendentemente dal fatto che siano collegati nella scheda elettorale. Scegliete, quindi, liberamente la persona che più vi ha più convinto come Consigliere Comunale e quella che più vi ha trasmesso fiducia per la carica di Sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *