Mozione – Sala laica del Commiato

index

Al Sindaco di Marsciano

Al Presidente del Consiglio Comunale di Marsciano

Al Segretario Comunale del Comune di Marsciano

Il sottoscritto Consigliere Comunale Federico Santi presenta la seguente mozione e chiede che venga iscritta all’Ordine del Giorno del prossimo Consiglio Comunale di Marsciano.

Mozione da inserire nell’O.d.G. del prossimo Consiglio Comunale

Oggetto: Istituzione di una Sala del Commiato Pubblica

Premesso che:

  • l’articolo 3 della nostra Costituzione recita:

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”

  • la legge regionale 12/2004, all’art. 3 comma 2 recita:

“I comuni assicurano spazi adeguati per lo svolgimento di funerali civili tali da consentire la riunione di persone e lo svolgimento delle onoranze funebri nel rispetto delle volontà del defunto e dei suoi familiari. Tali spazi possono essere utilizzati anche per lo svolgimento di riti funebri per culti diversi da quello cattolico”

Considerato che:

  • è’ necessario assicurare il totale rispetto della persona umana e delle sue convinzioni religiose e filosofiche;

  • una sala del commiato è uno spazio privo di qualsiasi connotazione religiosa specifica e si qualifica come una sorta di contenitore aperto a tutti a prescindere dalla scelta di fede professata;

  • una sala del commiato deve essere uno spazio attrezzato, confortevole, senza barriere architettoniche ed esclusivamente dedicato a questa funzione ossia permettere di ospitare la salma e consentire ai presenti di congedarsi dalla persona defunta con tutto il decoro, la tranquillità e il raccoglimento necessari;

  • è doveroso rispondere a richieste legittime ed inderogabili derivanti dalla varietà dell’esperienza religiosa, agnostica ed ateista che la nostra società contemporanea esprime

Rilevato che:

  • nel passato, tale proposta, è stata anche oggetto di petizioni e raccolte firme;

  • non esiste, ad oggi, nel comune di Marsciano un luogo assimilabile per caratteristiche e funzioni ad una Sala del Commiato pubblica;

  • le Stanze del Commiato, là dove sono state realizzate, sono destinate a commemorare degnamente i defunti in spazi senza sovrastrutture o decorazioni richiamanti simbologie di ordine religioso, con spazi dotati di apparecchiature audio/ video per chi intende arricchire la cerimonia con discorsi commemorativi, immagini o musiche significative, tutti gesti che assumono, per coloro che li scelgono, un forte significato simbolico

Tutto ciò premesso e considerato

il Consiglio Comunale di Marsciano impegna la Sindaca e la Giunta Comunale

  • ad individuare una soluzione idonea allo spirito ed alla lettera della presente mozione;

  • a stendere un cronoprogramma per la definizione dei tempi e delle modalità per realizzare la Sala del Commiato;

  • ad informare questo consiglio comunale sull’avanzamento di quanto in oggetto entro quattro mesi da oggi.

Marsciano, 02 Settembre 2015                    Federico Santi, Capogruppo Consiliare L’Altra Marsciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *