All posts by paolinho

01/04/14 – Papiano, si comincia

Papianesi rivoluzionari

Papianesi rivoluzionari

L’estate scorsa, più o meno verso ferragosto, gli abitanti di Papiano vennero a sapere che una distilleria stava per aprire una discarica nella campagna papianese. Il piano regolatore, infatti, individua come zona industriale un’ampia parte di territorio intorno al paese. In quella discarica sarebbero finite le temibili vinacce, scarti della produzione della distilleria: puzzolenti, inquinanti. Papiano stava per fare la fine di Olmeto. Uscì un articolo di Rifondazione, a nome dell’allora segretario Federico Santi, che stigmatizzava l’operazione. Il sindaco e la sua giunta tentarono inizialmente di minimizzare, poi furono costretti ad affrontare il problema, e di fronte alle proteste degli abitanti, il progetto è stato rallentato. Scelsero ferragosto sperando che non si accorgesse nessuno, gli andò male: i papianesi, con l’aiuto di tutti i cittadini di Marsciano e, in particolare del Cerro (dove è ancora in forse lo stoccaggio temporaneo), raccolsero 2500 firme, un’enormità. A questo punto (meglio tardi che mai) anche alcuni esponenti di maggioranza si resero disponibili ad una battaglia comune. Di fronte a questa situazione l’amministrazione sembrò compiere una retromarcia: si votò, all’unanimità, in Consiglio comunale una destinazione urbanistica che avrebbe escluso l’utilizzo di questo sito per vinacce e affini. Tutto ok? Non proprio, il Piano Regolatore, che dovrebbe sancire quel voto sembra che non riesca a chiudersi durante questa legislatura. Se questo avvenisse, quella determina consiliare non avrebbe alcun valore: si potrebbe ribaltare con un semplice voto della prossima maggioranza politica.

papiano campagna elettorale

I nostri candidati a Papiano

La campagna elettorale de l’Altra Marsciano inizia dunque da qui, da Papiano. Una sala affollata ha salutato i tre ‘paesani’: Federico Santi, il candidato sindaco, Giuseppe Sorbini (altrimenti Peppe de Sorbino), consigliere comunale uscente, Emanuele Chiucchiù, onnipresente animatore delle iniziative sociali, culturali e ricreative di Papiano.
I nostri sono arrivati con un Programma di 4 pagine (non sempre spillate bene) che servirà come bozza da implementare durante le assemblee territoriali. Entusiasmo, concretezza e partecipazione.

Buona la prima.